Il caso Bibbiano

Bibbiano: Cos’è successo e cosa c’entra il PD.

Bibbiano

Bibbiano, lobby, demoni, criminalità, malavita, Pd corrotto, Salvini salvaci.
Parlami di Bibbiano, e Bibbiano?
Questi i tormentoni degli ultimi giorni, questa la retorica dei commenti sotto tutte le pagine della Politica attuale.

Ma cos’è successo a Bibbiano?
Fare il punto della situazione è complesso e per farlo si ci può basare soltanto su ciò che è emerso dalle indagini.
Il 27 giugno scorso i Carabinieri di Reggio Emilia danno il via all’operazione denominata “Angeli e Demoni” e mettono agli arresti domiciliari 18 persone, tra cui il sindaco della città.
A guidare l’inchiesta della magistratura c’è il gip Luca Ramponi, il quale emette una ordinanza con accuse di vario genere frode processuale, depistaggio, maltrattamenti su minori, falso in atto pubblico, violenza privata, tentata estorsione, abuso d’ufficio, peculato d’uso e lesioni gravissime.
La teoria dell’accusa è che esista una sorta di “sistema Bibbiano” di gestione e affidamento dei minori, con funzionari pubblici, assistenti sociali, medici e psicologi che,si pensa, abbiano manipolato le testimonianze dei bambini così da sottrarli alle famiglie di origine per affidarli, dietro pagamento, a famiglie di amici o conoscenti.

Spiega Il Post che le intercettazioni “dimostrerebbero come gli psicologi e gli assistenti sociali avrebbero manipolato i bambini in modo da convincerli di aver subito abusi che non avevano subito. Negli atti riportati dai giornali si legge che si sarebbero verificate anche manipolazioni indirette con atti contraffatti, frasi riportate in modo errato e attribuite ai bambini e almeno “un disegno corretto” da uno degli psicologi per avvalorare la tesi degli abusi subiti. Bisogna ricordare, però, che tutti questi argomenti sono stati presentati dall’accusa, che non possono essere valutati in modo indipendente, che sono stati almeno in parte già smentiti e non possono essere considerati “prove” (perché siano tali dovranno essere sottoposti a contraddittorio, durante il processo). Inoltre riguardano contesti molto delicati, che possono essere complicati da capire per chi non si occupi di psicoterapia e di abusi su minori”.

A questo punto, venivano inviate segnalazioni e relazioni all’Autorità Giudiziaria Minorile e alla Procura della Repubblica del tribunale di Reggio Emilia ed i bambini segnalati venivano mandati in una struttura pubblica di Bibbiano, “La Cura”, struttura gestita dalla onlus “Hansel e Gretel” di Moncalieri, un centro studi diretto da Claudio Foti e da sua moglie, Nadia Bolognini, entrambi psicoterapeuti.

Perché, allora, le accuse contro il PD?

Il sindaco, Andrea Carletti, è un sindaco PD (com’è stato definito dalle varie testate giornalistiche).
Il sindaco però, non c’entra con i crimini contro i minori: l’indagine a suo carico, infatti, è per abuso d’ufficio e falso. Avrebbe “omesso di effettuare una procedura a evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di psicoterapia che aveva un importo superiore a 40mila euro“, procurando intenzionalmente “un ingiusto vantaggio patrimoniale al centro studi Hansel e Gretel“.

Oltre ad esser stato sospeso dalla sua carica, Andrea Carletti è stato arrestato lo scorso 27 Giugno.
Ad oggi, il Sindaco, oltre a sostenere la sua innocenza e a chiedere di ritornare in libertà, ribadisce la sua volontà di non dimettersi, dichiarando:
“Non era necessaria una procedura a evidenza pubblica perché si tratta di coprogettazione, una pratica prevista dalla legge”, “se all’interno del percorso ci sono state persone che hanno consentito o commesso illeciti, non ha alcuna intenzione di giustificarle, ma piuttosto di chiedere loro conto di quei fatti. Io per primo mi sento ingannato”.

Leggi cosa ne pensano la Lega e il Movimento 5 Stelle dell’accaduto.